XXXII Transappenninica dal 7 al 12 Maggio 2018

 

Seguiteci sul nostro sito e sulle nostre pagine social per scoprire tutte le fantastiche novità della XXXII edizione della Transappenninica.

 

Transappenninica è un raduno internazionale a calendario ASI e FIVA per auto d’epoca costruite prima del 1945, organizzato da C.R.A.M.E. e Scuderia Romagna dal 1985. La XXXII edizione partirà e si concluderà in Romagna a Milano Marittima durante la seconda settimana di maggio. Percorrerà un fantastico itinerario alla scoperta del Veneto, regione ricca di storia, tradizioni, arte e splendidi paesaggi. Dalla laguna di Venezia ai territori di Valdobbiadene e Valpolicella, con i loro prelibati vini, fino agli a ascinanti panorami del lago di Garda, l’attenzione degli organizzatori, come da tradizione, sarà tutta focalizzata sull’ospitalità, cullando i partecipanti nei migliori ristoranti e resort.

Transappenninica is an international historic cars gathering, listed in the ASI e FIVA calendars, organised by Crame and Scuderia Romagna since 1985.
The route for the XXXII edition will take place in the second week of May starting from and arriving in Cervia – Milano Marittima on the adriatic coast. The itinerary will run across Veneto, famous Italian region rich of history, tradition, art and amazing landscapes. Venice, Valdobbiadene and Valpolicella with their wines and the enchanting Lake Garda landscapes are just some of the amazing experiences included in the tour. As per our tradition, during all the event, the organization team will take care of hospitality picking up only the best restaurants and resorts.

Giulio: +39 348 7214553 | Raffaele: +39 347 1387748

info@transappenninica.com

 

 

MAUTO – Museo dell’Automobile di Torino

La Transappenninica 2017 approderà al MAUTO, il Museo nazionale dell’automobile di Torino, precedentemente intitolato a Carlo Biscaretti di Ruffia ora a Giovanni Agnelliè considerato tra i più importanti e antichi musei dell’automobile del mondo.

L’Architetto Amedeo Albertini progettò appositamente per ospitare il Museo un edificio che si trova sulla riva sinistra del Po, poco distante dal Lingotto. Nel 2005 sono iniziati i lavori di restauro e rinnovamento dell’edificio che terminano nel Settembre 2014 e che mirano a rendere il museo più interattivo oltre ad un maggiore sviluppo della comunicazione multimediale. Questo Museo vanta una delle collezioni automobilistiche più rare ed interessanti. Si trovano qui oltre 200 automobili originali, dalla metà dell’800 ad oggi, di oltre 80  marche diverse, provenienti da diversi paesi tra cui l’Italia, ovviamente, ma anche la Francia, la Gran Bretagna, la Germania, la Polonia, l’Olanda, la Spagna e gli Stati Uniti.

Tra i pezzi più rappresentativi e pregiati della collezione troviamo:
– la vettura a vapore Bordino del 1854
– la prima automobile FIAT (la FIAT 3 ½ HP del 1899) che non aveva ancora la retromarcia
– La Jamais Contente del 1899, la prima automobile che poteva superare i 100 km/h
– l’Itala “Palombella” del 1909 appartenuta alla regina Margherita
– la Ferrari 126 C2 con cui Gilles Villeneuve corse nel 1982
– la Ferrari 500 F2 con cui Alberto Ascari vinse il titolo mondiale nel 1952
– la Peugeot Type 3 del 1893, il primo modello Peugeot presente in Italia

 

Oltre alle automobili si trovano nel museo anche numerosi telai e motori. Nel piano interrato, un’area di circa 2000 m2 che è stata creata durante i lavori di restauro, sono presenti altre vetture che vengono esposte a rotazione con altre per ovvi problemi legati allo spazio. Questa parte del museo non aperta ai visitatori ma è possibile vederla facendone previa richiesta.

 
Il museo nazionale dell’automobile di Torino è  oggi uno dei musei di automobili più antichi del mondo ed è unico nel suo genere in Italia. Per gli appassionati delle quattro ruote è una tappa obbligatoria per osservare da vicino l’evoluzione di un’invenzione cosi importante.

Transappenninica 2017 al via dallo storico stabilimento Fiat Lingotto

Poco dopo la sua fondazione, nel 1899, la Fiat costruisce in corso Dante i primi stabilimenti, su disegno di Enrico Bonicelli, che tuttavia, dopo pochi anni appaiono insufficienti.

Si decide così la costruzione di un edificio unico: individuata l’area nella parte meridionale della città e avviato il raccordo ferroviario, dal 1912 si lavora al progetto architettonico.

Rimane difficile attribuire il disegno ad un unico autore: l’ingegner Giacomo Mattè Trucco, esterno alla Fiat, assume ruoli diversi, accanto ad altri come Francesco Cartasegna e Vittorio Bonadè Bottino, entro un complesso sistema di relazioni.

Nel luglio 1916 inizia la costruzione dell’Officina di Smistamento, nella parte meridionale dell’area e subito dopo si avvia il progetto delle Nuove Officine, edificio principale dell’impianto, a cinque piani, con manica doppia e corti chiuse, costruito su una maglia omogenea di pilastri in cemento armato.

Nel 1919 viene progettata la pista di prova delle autovetture, un anello lungo un chilometro sul tetto dell’edificio. Per consentire un accesso diretto, nel 1923-1924, viene progettata la rampa elicoidale settentrionale; durante la sua costruzione, intorno al 1926, si progetta l’edificio di collegamento tra le Nuove Officine e l’Officina di Smistamento, che ospita la rampa meridionale, di più complessa concezione strutturale.

Inaugurata nel 1923, la fabbrica è completata nel 1929-1930. Al Lingotto la produzione di autoveicoli termina solo nel 1982. Una società a capitale misto, con la partecipazione delle Fiat, promuove un concorso internazionale a inviti per la riqualificazione dell’impianto, che non individua alcun vincitore.

L’incarico va successivamente allo studio di Renzo Piano, che trasforma parte delle Nuove Officine in un centro congressi, con un grande auditorium; l’Officina di Smistamento diventa uno spazio fieristico.

Una pista per elicotteri e un’ampia sala per riunioni, in una bolla vetrata, sono collocate al di sopra della pista. All’interno viene completato il progetto con la realizzazione di una via commerciale sopraelevata (8 Gallery), di due grandi alberghi (l’NH Lingotto Tech e l’NH Lingotto), di un cinema multisala e della prestigiosa pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli.

Il Fabbricato Uffici, progettato nel 1921-1922, è stato restaurato da Roberto Gabetti e Aimaro Isola e dal 1998 è tornato ad ospitare la sede dell’amministrazione centrale Fiat.

Testimonianza di un passato industriale determinante per l’identità di Torino, il Lingotto rimane un elemento inconfondibile nel panorama urbano, oltre che un’icona della modernità architettonica, conosciuta soprattutto a partire dall’immagine che ne dà Le Corbusier in Vers une architecture, nel 1923.

Aperte le iscrizioni alla 31° edizione della Transappenninica

 

Sono aperte le iscrizioni alla 31° edizione della Transappenninica che si volgerà dall’8 al 13 Maggio 2017.

Scarica subito il programma e la scheda di iscrizione e inviala interamente compilata al nostro indirizzo info@transappenninica.com unitamente ai documenti richiesti.

Nel programma sono presenti i contatti per effettuare direttamente la prenotazione alberghiera per chi volesse arrivare a Torino con un giorno di anticipo e partecipare alla tradizionale cena di Benvenuto.

Le iscrizioni si chiuderanno il 28 febbraio 2017.

 

Per il download clicca qui:

scheda-iscrizione-2017           brochure-transappenninica-2017

Transappenninica 2017!!!

Carissimi Amici della Transappenninica,
 
abbiamo il piacere di informarVi che è già stata programmata l’edizione della Transappenninica 2017 che si terrà nella seconda settimana di maggio, con partenza lunedì 8 e cerimonia di chiusura venerdì 12 (Sabato mattina13, dopo colazione).
 
Stiamo preparando questa edizione con grandi contenuti, itinerari straordinariamente suggestivi, visite a fantastici monumenti e musei storici e soste nei migliori ristoranti e resort del territorio.
Tutto questo, nel rispetto della lunga tradizione della manifestazione, aggiungendo qualche novità per rendere la Vostra partecipazione ancora più emozionante e coinvolgente.
 
Comunicheremo a breve il programma dettagliato dell’evento e a partire dal mese di Novembre saranno aperte le iscrizioni.
 
Grazie infinite per la fiducia accordataci da tanti anni.
 
Cordiali Saluti

Fabio e collaboratoripanorama